Le ultimissime
ItaliaFreePress

Area P1, Papio: avevano ragione noi, manca l’interesse pubblico

Estimated reading time:1 minute, 9 seconds

“Nelle scorse ore la Giunta Regionale, presieduta da Michele Emiliano, ha rigettato l’accordo di programma presentato per l’area P1 di Monopoli, confermando la fondatezza delle obiezioni che, come opposizione, abbiamo rappresentato in ogni contesto in cui ci è stato possibile”, ad annunciare la notizia, l’architetto Angelo Papio, consigliere comunale d’opposizione per il movimento Manisporche e candidato sindaco alle prossime amministrative.

“La deroga al piano urbanistico per l’area P1 sarebbe stata accettabile solo e soltanto in funzione di una acclarata pubblica utilità della proposta che, né noi come opposizione locale né la Giunta Regionale hanno ravvisato nel progetto presentato, tanto, da spingere il Presidente Emiliano a ricusare la proposta. Il percorso ottuso e autoreferenziale intrapreso dall’amministrazione Annese su un’area tanto strategica per lo sviluppo del porto e della città – prosegue Papio – è frutto dell’atteggiamento di sedicenti ‘uomini del fare’, che fanno andare avanti gli altri garantendo risultati che non si possono garantire”.

“La bocciatura che arriva dalla Giunta Regionale ci comunica come, le sbandierate aderenze politiche dell’attuale maggioranza ai piani alti non possano superare le norme, tutelate, in questo frangente, dall’assoluta indipendenza di decisione del presidente Emiliano. In più occasioni abbiamo suggerito una pianificazione partecipata e attenta a preservare il preminente interesse pubblico – conclude Papio – ma la nostra proposta è sempre stata bocciata, portando a rimandare all’infinito la cantierizzazione dell’opera, con grave danno per la città e per le imprese coinvolte”.