Le ultimissime
ItaliaFreePress

A Monopoli si gira The Braid, il nuovo film di Laetitia Colombani

Estimated reading time:3 minutes, 0 seconds

Sono iniziate tra Monopoli e Conversano le riprese di The Braid, una coproduzione internazionale che vede Indigo Film come coproduttore italiano.

The Braid è l’adattamento cinematografico dell’omonimo best seller, divenuto in poco tempo un fenomeno internazionale, scritto dalla stessa regista Laetitia Colombani che ha firmato anche la sceneggiatura. Il libro ha venduto più di 2 milioni di copie ed è stato tradotto in 40 lingue, edito in Italia con il titolo “La treccia” da Casa Editrice Nord.

Il film, diviso in tre episodi collegati tra loro è girato in Italia, Canada e India, e ha per protagoniste tre giovani donne interpretate rispettivamente da Fotinì PelusoKim Raver Mia Maelzer.

India. Smita è una ‘intoccabile’. Sogna di dare alla sua giovane figlia un’educazione e farà di tutto pur di farlo accadere. Smita prende quindi una decisione importante: lasciare tutto e andare verso sud, alla ricerca di una sorte migliore. Italia. Giulia lavora nel laboratorio di cascatura a conduzione familiare di proprietà del padre. In seguito a un grave incidente in cui suo padre è coinvolto, Giulia scopre che l’azienda di famiglia è sul lastrico. Canada. Sarah è un avvocato di successo. Quando sta per essere promossa alla direzione dello studio, scopre di avere un tumore al seno… Legate senza saperlo da ciò che hanno di più prezioso, Smita, Giulia e Sarah si ribellano alla sorte che è stata loro assegnata e decidono di lottare, tessendo inconsapevolmente una rete di speranza e solidarietà.

«Siamo molto felici di poter coprodurre questo progetto internazionale che prende il via da un romanzo che ha appassionato milioni di lettori in tutto il mondo. La storia di queste tre donne così forti, accomunate dalla tenacia verso la realizzazione dei loro sogni e speranze, ci ha subito conquistati. Girato in tre diversi continenti, The Braid sarà anche l’occasione per mostrare agli spettatori internazionale la bellezza del nostro Paese», affermano dalla Indigo Film.

«Avere in città una troupe internazionale è un fatto positivo perché ci consente di promuovere sul grande schermo e nel tempo il nostro territorio. Monopoli negli ultimi anni è stata il palcoscenico naturale di molte produzioni cinematografiche e quella della Indigo Film rappresenta un ulteriore tassello dell’attenzione che l’Apulia Film Commision e le case produttrici stanno riversando sul nostro territorio», afferma il Sindaco di Monopoli Angelo Annese.

«Monopoli è ormai una delle località più ricercate dalle case produttrici di film. Dopo le varie serie televisive già realizzate o che si realizzeranno nei prossimi mesi, questa volta ospitiamo una produzione internazionale che farà ulteriormente conoscere la nostra città oltre i confini nazionali. Dopo il progetto Enjoy (docuserie, tips-guide, ecc), questa rappresenta un’altra forma di promozione del territorio e una grande opportunità per Monopoli e per l’intero comparto turistico alla quale non abbiamo fatto mancare il nostro sostegno visto il grosso impatto dal che potrà avere negli anni a venire», afferma l’Assessore al Turismo Cristian Iaia.

Le riprese si svolgeranno in Puglia per tre settimane grazie anche al patrocinio del Comune di Monopoli e al patrocinio del Comune di Conversano. 

The Braid è realizzato con il contributo di Apulia Film Fund di Apulia Film Commission e Regione Puglia a valere su risorse del POR Puglia FESR-FSE 2014/2020, con il contributo del Bando coproduzioni minoritarie 2020 della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura

The Braid è prodotto da Curiosa Films e Moana Films in coproduzione con Indigo Film per l’Italia, Forum Films per il Canada e SND per la Francia. 

https://michaelbolton.it/it/55-collezioni