Le ultimissime
ItaliaFreePress

Kalush Orchestra e Terraross: concerto il 16 sera al Borgo

Estimated reading time:2 minutes, 11 seconds

Doppio appuntamento musicale martedì 16 agosto 2022 alle ore 21, in Piazza Vittorio Emanuele II, nell’ambito delle celebrazioni della festa patronale in onore della Madonna della Madia che si apriranno con il tradizionale approdo dell’icona a Cala Batteria il giorno 14 agosto.

Il palco allestito nella principale piazza cittadina ospiterà due band: quella ucraina della Kalush Orchestra, vincitrice dell’ultima edizione dell’Eurovision Song Contest con la canzone “Stefania” (ore 22), nella loro unica tappa italiana, e quella degli jonici Terraross (ore 21).

Il gruppo musicale ucraino formatosi nel 2019 e costituito dal rapper Oleh Psjuk, dal musicista Ihor Didenčuk e da MC KylymMen si è arricchito dell’orchestra composta da Tymofii Muzychuk Vitalii Duzhyk e dai coristi Džonni Divnyj e Oleksandr Slobodnjak torna, dunque, in Italia dopo tre mesi dalla vittoria di Torino e prima di un lungo tour nel nord America che partirà ad ottobre. Il loro primo album in studio “Hotin” ha ottenuto ben sei nomination nell’ambito del YUNA, il principale riconoscimento musicale in Ucraina, consacrandoli tra gli artisti musicali del paese fino alla vittoriosa partecipazione all’Eurovision Song Contest 2022. Il brano Stefania, dedicato alla madre del cantante della band, ha assunto un significato diverso con lo scoppio del conflitto con la Russia visti i riferimenti alla patria e alla sicurezza con cui la donna ha cresciuto i suoi figli, anche in un “temporale” come la guerra. Quella di Monopoli è l’unica data nazionale di un tour di 27 tappe iniziato il 22 luglio dalla città polacca di Mravogo e si conclude il 6 novembre a Toronto (Canada), toccando città come Montreal, Chicago, New York, Stoccolma e Seattle. Il concerto è promosso dal Comune di Monopoli in collaborazione con la Regione Puglia

Il progetto “Terraross” è un progetto musicale e di ricerca che mira a riscoprire e valorizzare quella che era la cultura di un tempo ormai perduta. Diamo voce e musica a quella alla storia pugliese, l e gesta dei nostri avi, scene di vita quotidiana, il vocìo della gente tra le vie, la voce dei mercanti ambulanti, l’affanno del duro lavoro nei campi, il grido delle  lotte e delle rivoluzioni e il canto d’amore, la poesia e il fascino ormai perduto delle antiche serenate. Nata dall’idea di Dominique Antonacci e Giuseppe De Santo, Terraròss, è una realtà musicale e culturale importante tanto da aver indotto le istituzioni locali della Provincia di Taranto a nominarli ”Gruppo Ufficiale di Terra Jonica”.

https://michaelbolton.it/it/55-collezioni